Cucine Arclinea: materiali

La cucina è forse l’ambiente che più di tutti rispecchia il nostro modo di abitare, e di conseguenza la sua evoluzione nel corso del tempo. Ben consapevole di questa importanza, Arclinea non si limita a produrre arredi e attrezzature, ma sviluppa veri e propri spazi nei quali la precisione tecnica deve andare di pari passo con la funzionalità.

Per farlo, l’azienda nata nel 1925 si affida da quasi 35 anni all’architetto e designer Antonio Citterio, che progetto dopo progetto ha saputo reinterpretare l’idea concettuale di cucina, senza mai prescindere dal suo rapporto con il contesto circostante, fondamentale per fare sì che l’ambiente sappia “dialogare” con le diverse epoche e con modi di vivere mutevoli, riuscendo così a durare negli anni.

All’interno di questo concept, la costante ricerca della complessità è evidenziata da quelle componenti che non sono ridotte ad essere semplici dettagli, come accade per i materiali, che nelle cucine Arclinea diventano veri e propri protagonisti dei prodotti. Ecco perché la scelta di utilizzare l’acciaio inox, come nel progetto Italia, o di optare per il legno o i laminati, risponde sempre ad un bisogno preciso, legato indissolubilmente alla tipologia di cucina che si intende plasmare.

COLORI NATURALI IN ARMONIA CON LA CUCINA

Era il 1958 quando Arclinea lanciò sul mercato THEA, la sua prima cucina componibile realizzata interamente in legno naturale. Da quel momento, l’azienda non ha mai interrotto i suoi sforzi per cercare di fare entrare la natura in cucina nel modo più armonioso possibile, ovvero attraverso i suoi materiali e specialmente i colori.

Principali testimoni di questa filosofia, oggi, sono le innumerevoli finiture pensate proprio per accentuare la naturalità della materia. Tra queste rientra anche il PVD (Physical Vapour Deposition), una tecnologia che sfrutta l’evaporazione delle molecole di titanio per donare all’acciaio, materiale tipicamente sinonimo di durata e resistenza, un calore unico attraverso colori che gli consentono di legarsi armoniosamente ai legni e alle pietre naturali, rendendo l’ambiente ancora più accogliente.

Non è un caso che lo showroom recentemente aperto da Arclinea in Cina, in una delle location più privilegiate di Shenzhen, sia ispirato proprio alla natura, evidente sia nelle linee pulite che nei numerosi elementi e materiali naturali, che attraverso le proprie sfumature permettono ai visitatori di immergersi in uno spazio rilassante.

CATALOGHI DELLE COLLEZIONI ARCLINEA: SCOPRILI TUTTI 

A rendere speciale l’intera Collezione Arclinea è il fatto che da ormai molti anni l’azienda pone la trasversalità al centro dei suoi progetti, composti da elementi che si possono abbinare in modi sempre diversi, a seconda delle proprie esigenze e dei propri gusti.

Si tratta di una filosofia nata e cresciuta attraverso la collaborazione con Antonio Citterio, l’architetto e designer che da più di 30 anni cura lo sviluppo di cucine nelle quali "ciascun elemento progettato è trasferibile a modelli diversi”, come da lui stesso dichiarato.

Ecco dunque che i progetti diventano dei sistemi aperti e predisposti all’evoluzione, con i singoli elementi che, proprio come un software, sono in grado di aggiornarsi e rinnovarsi con il tempo, in base al contesto con il quale si relazionano.

L’esempio più lampante di questo modo di operare viene dal modello Italia, presentato nel 1988 come primo frutto del rapporto tra Arclinea e Citterio, che sarebbe poi diventato art director e designer dell’intera Collezione.

Italia è ancora oggi in produzione proprio perché, dopo aver anticipato la tendenza a rendere la cucina sempre più professionale, ad esempio attraverso l’uso dell’acciaio e la presenza di piani con maggiori dimensioni, ha saputo restare al passo con i tempi grazie all’aggiunta nel corso degli anni di attrezzature più efficienti, dettagli tecnici rinnovati e finiture ancor più curate.

Il principio dell’aggiornamento costante è evidente anche in Gamma, un progetto di cucina nato nel 2013 e ispirato a Gamma 30, storico prodotto di Arclinea del 1970. Nonostante le sue radici, chiaramente agganciate al passato, oggi Gamma è un programma trasversale in grado di dialogare e integrarsi con ogni altro prodotto della Collezione Arclinea.

Tra le tappe dell’evoluzione del modo di intendere la cucina spiccano Convivium, progetto che ha visto la luce nel 2002 per dare una nuova centralità a questo ambiente, con un ampio tavolo integrato all’isola che funge da punto di incontro tra le persone già durante la preparazione del cibo, e Lignum et Lapis, che dal 2008 ha portato l’idea di cucina conviviale ad un nuovo livello, utilizzando pietra e legno per modellare uno spazio in cui è più facile condividere con gli ospiti non solo il piacere del cibo, ma anche quello dato dall'atto di cucinare.

Info

    Inviando il presente modulo di richiesta accetti il trattamento dei dati personali secondo quanto riportato nella nostra Privacy Policy.

    Accetto (richiesto)

    Perché sceglierci

    Ti offriamo un'assistenza personalizzata: inviandoci la planimetria della casa ti progettiamo la migliore soluzione in tempi brevi.

    Indirizzo

    Via Boccaccio, 11
    20123 Milano (MI)

    Italy

    Lunedì
    15:00 - 19:00

    Martedì - Sabato
    10:00 - 19:00

    Domenica: Chiuso

    Copyright 2022 © Sagottanta arredamenti s.r.l. - P. IVA 04948630159

    Web by cooldesign

    Impreziosisci i tuoi spazi con il design!

    Chiamaci oppure scrivici inviando una planimetria, un nostro designer ti guiderà nelle scelte.